+39 0371 483329 +39 0371 438304
 

L'AZIENDA

SiPro Energy è un'azienda che progetta, sviluppa e realizza impianti per la produzione di energia da Fonti Energetiche Rinnovabili e Quadri Elettrici BT/MT.

QUALITÀ E GARANZIE

Offriamo ai nostri clienti un servizio di qualità garantito dalla norma ISO e garantiamo condizioni commerciali competitive.

FORMAZIONE

La SiPro progetta e realizza quadri e impianti avvalendosi di esperti costantemente aggiornati e in grado di offrire sempre le soluzioni più innovative

PROGETTAZIONE E SVILUPPO

Nata nel 1998 come studio tecnico di progettazione di quadri, impianti ed apparecchiature elettriche ed elettroniche, ha focalizzato nel 2009 le proprie attività in direzione del fotovoltaico. Fin dai suoi esordi SiPro Energy si è prefissata l’obiettivo di creare un valore aggiunto per i propri clienti, tramite un’offerta completa studiata appositamente per rispondere con un alto livello di eccellenza alle loro necessità di approvvigionamento energetico.

sipro home.jpg

MANUTENZIONE

Hai un impianto fotovoltaico installato qualche anno fa e vorresti fare un controllo per verificare che sia tutto a posto? Hai dei problemi con i moduli fotovoltaici e la ditta che li ha installati non esiste più? Il tuo inverter comincia a dare dei segni di cedimento e non sai a chi rivolgerti?

SiPro Energy grazie al suo personale specializzato e ad una strumentazione all'avanguardia, è in grado di effettuare un servizio di assistenza e manutenzione attento e puntuale sugli impianti fotovoltaici esistenti. La verifica periodica del funzionamento di un impianto fotovoltaico e della sua producibilità permette, ad esempio, di controllare che il piano di rientro dell’investimento stia procedendo regolarmente.

manutenzione fotovoltaico

  • Home
  • È utile realizzare un impianto fotovoltaico condominiale?

È utile realizzare un impianto fotovoltaico condominiale?

Sì, ed ecco perché. Anche se un impianto (che occupa l’intero tetto) non sarà mai in grado di soddisfare l’intero fabbisogno energetico dell’edificio e dei suoi abitanti, è però in grado di ammortizzare le spese fisse condominiali: ascensore, luci scale, luci esterne, pompe dell’acqua, ecc.

Non solo: oltre a tagliare le bollette condominiali, si possono ripagare più facilmente, essendoci diversi ‘finanziatori’, le stesse spese per la realizzazione dell’impianto Fotovoltaico. Visto poi che si tratta di un impianto condominiale, si avrà una buona quota di autoconsumo e, sfruttando lo Scambio sul Posto, l’elettricità che non viene immediatamente auto-consumata, verrà comunque valorizzata.

Ecco allora cosa prevede la riforma del condominio in materia di impianti fotovoltaici e, più in generale, di impianti da fonti rinnovabili. Tutti i riferimenti aggiornati si trovano nell’ultima versione del Codice civile agli articoli dal 1117 al 1139, aggiornati a gennaio 2013.

L’articolo 5 della legge n. 220 dell’11/12/2012 indica i criteri per poter deliberare, in sede di assemblea, l’installazione di un impianto fotovoltaico in condominio: per l’approvazione è sufficiente il voto positivo di almeno la metà degli intervenuti all’assemblea (attenzione: non dei condomini, ma degli ‘intervenuti’) che rappresentino insieme almeno la metà del valore dell’edificio. Ovviamente è obbligatoria la convocazione in assemblea di tutti i condomini.
Questa maggioranza ha diritto a deliberare per l’installazione di un impianto fotovoltaico realizzato a carico del condominio stesso o a carico di ‘terzi’ che vogliano utilizzare spazi comuni per produrre energia fotovoltaica.

All’articolo 7, inoltre, viene sancito un altro fondamentale principio: la possibilità di utilizzare spazi comuni condominiali per installare il fotovoltaico ad uso di una singola famiglia: la riforma consente l’installazione del FV per servire singole unità abitative utilizzando sia parti di tetto (che in genere è un lastrico solare), sia altre parti comuni dell’edificio, sia spazi idonei di proprietà individuale. Nel caso di utilizzo di parti comuni, ad esempio un tetto, l’assemblea può ripartirne l’uso in parti uguali tra i condomini e ognuno è tenuto a consentirne l’accesso per l’esecuzione dei lavori.
Ciascun condomino che voglia mettere l’impianto anche solo nelle aree di sua proprietà, non può mai eseguire lavori che procurino danno alle parti comuni dell’edificio. Se per i lavori sono necessarie modifiche alle parti comuni dell’edificio si devono in ogni caso avvisare preventivamente l’amministratore e l’assemblea, che deve dare l’approvazione con la maggioranza indicata sopra e può in ogni caso porre il veto o indicare particolari cautele o modifiche al progetto.

Ecco come funziona la prassi per un impianto condominiale (indicata all’art. 1120 cc.): anche un solo condomino può fare richiesta all’amministratore presentando la documentazione dei lavori previsti. L’amministratore è tenuto a convocare l’assemblea condominiale entro 30 giorni dalla richiesta e l’assemblea potrà deliberare con il voto della maggioranza degli intervenuti che abbiano almeno la metà della proprietà dell’edificio.

Nel caso di impianti fotovoltaici condominiali i condomini che non intendono contribuire alle spese sono ovviamente esonerati dai benefici.

I nostri partners

logo peimar

logo abb

logo fiamm

logo wurth

logo tecnolario

Logo Solar Eclipse

logo tecnocasa

logo sunballast

Perry Johnson Registrars, Inc.

Manutenzione impianti

Manutenzione ordinaria (1 o 2 interventi l'anno)
  • Check-up elettrico dell'impianto e relative tarature
  • Controllo delle strutture e dei cablaggi
  • Verifica dello stato dei moduli e relativo lavaggio
  • Rilascio report intervento
  • Collaudo a vuoto impianto fotovoltaico
Contratto di Manutenzione Ordinaria e Straordinaria
  • Con questo tipo di contratto (per impianti maggiori di 20 kWp),manteniamo l’impianto fotovoltaico in una condizione di massima efficienza, garantendo una maggior durata dei componenti di impianto.
  • Questo contratto implica la disponibilità di un monitoraggio remoto professionale.
Servizi ausiliari
  • Assistenza all’uso del portale GSE
  • Collaudo impianto
  • Assistenza pratiche UTF
  • Dichiarazione di Consumo
  • Calcolo conguaglio
  • Gestione registro di produzione
  • Analisi produzione energetica effettiva rispetto alle stime con rilascio documento di sintesi

 

Dove siamo