+39 0371 483329 +39 0371 438304
 
  • Home
  • Fotovoltaico domestico e accumulo

Fotovoltaico domestico con batterie, già in grid parity

Il fotovoltaico domestico con batterie è già in grid parity. La “grid parity” è quella situazione di mercato in cui auto-rifornirsi dal proprio impianto fotovoltaico, senza incentivi, è più conveniente rispetto ad acquistare l’energia dalla rete enel. Più conveniente, anche senza gli incentivi.

Come mai il fotovoltaico domestico con batterie è già in grid parity?

Il concetto è semplice: l’autoconsumo in sito è il fattore di maggiore risparmio per ogni installazione fotovoltaica.
Questo per almeno due motivi: l’energia autoprodotta sul momento, “qui ed ora”, è più economica, non avendo costi di trasporto, e l’energia autoprodotta non passa per la rete elettrica e non è soggetta ai costi aggiuntivi dell’utilizzo della rete. Essendo prodotta da fonte solare, sul posto, e nel momento stesso del suo utilizzo l’energia fotovoltaica in autoconsumo ha un costo medio di 0,10 €/kwh per l’utente finale. In bolletta si hanno costi totali lordi che vanno da 0,20 a 0,30 €/kwh.

L’autoproduzione rende immediatamente disponibile energia elettrica pulita e a basso costo, senza passare dalla rete, che ne fa lievitare il prezzo.

Il rapporto è mediamente di 3 a 1: ogni 3 kwh autoprodotti costano quanto 1 kwh acquistato dal proprio operatore elettrico.

Perchè conviene il fotovoltaico domestico con batterie?

Il fotovoltaico domestico con batterie conviene per autoprodurre più energia. Le batterie convengono per autoconsumare più energia.
Come detto, l’autoproduzione e l’autoconsumo sono più economici rispetto al prelievo di elettricità dalla rete.

L’obiettivo del fotovoltaico domestico con batterie è produrre tutto il giorno per poter consumare in qualsiasi momento limitando l’utilizzo della rete elettrica. Nel contempo un buon sistema dovrà anche garantire l’immissione in rete, quando le batterie si caricano completamente, per farsi remunerare con lo scambio sul posto l’energia effettivamente in eccesso.

Quale tipo di batteria è oggi disponibile sul mercato ed è quella più funzionale?

Le batterie disponibili e più diffuse sul mercato sono di due tipi: al Piombo (per intenderci, come quelle della macchina) ed al Litio (o “Ioni di litio“). Le batterie iniziano oggi ad essere disponibili a prezzi più accessibili, tali da giustificare l’investimento per il fotovoltaico domestico con batterie. Il prezzo di queste batterie iniziano a permette all’impianto di avere già un buon rientro dall’investimento attraverso la massimizzazione dell’autoconsumo, infatti iniziano ad essere commercializzate dai grandi brand del fotovoltaico e degli accumulatori elettrici (Bosch in primis, ma non solo).

Le batterie al piombo sono più economiche, ma hanno minore durata. Quelle al Litio sono più costose, ma durano più a lungo, hanno maggiore efficienza, un maggior livello di “profondità di scarica” ed un maggior numero di cicli di ricarica.

Fonte: FotovoltaicoNordItalia

Tags: fotovoltaico, rinnovabili, risparmio, accumulo, grid-parity

I nostri partners

logo peimar

logo abb

logo fiamm

logo wurth

logo tecnolario

Logo Solar Eclipse

logo tecnocasa

logo sunballast

Perry Johnson Registrars, Inc.